Nome di Dominio

 Che cos'è un dominio o nome di dominio?
Se siete perfettamente a vostro agio sulla tematica relativa ai domini, passate direttamente alla Tappa 1.

I browser Internet e i server Internet s'identificano mutualmente grazie a un indirizzo denominato "indirizzo IP" (Internet Protocol). Un indirizzo IP è un po' come il vostro numero di carta di credito (del genere 201.152.0.17): difficile da ricordare, tanto è vero che è stato necessario trovare un tipo di denominazione più semplice.

Per questa ragione è stato inventata la nozione di "nome di dominio". Un nome di dominio (o semplicemente dominio), come per esempio www.oxatis.com è associato a un indirizzo IP unico. Un’organizzazione mondiale, l'ICANN, si occupa del rilascio dei nomi di domini, si assicura dell'unicità di ognuno di essi e garantisce ai loro proprietari il privilegio di associare un nome di dominio e un indirizzo IP.

Per esempio la società Oxatis è proprietaria di un nome di dominio www.oxatis.com. Ha il privilegio di decidere di "collegare" questo dominio all'indirizzo IP a scelta, in generale l'indirizzo IP del server che ospita il suo sito.

Che succede quando qualcuno digita www.oxatis.com nel suo browser? Il browser interroga l'organismo mondiale dei nomi di dominio, per chiedergli qual è l'indirizzo IP corrispondente a www.oxatis.com. Il browser ottiene in risposta un indirizzo IP che si affretta ad utilizzare per collegarvi alla nostra piattaforma Oxatis! Non vi preoccupate, i browser sono « furbi », una volta associati un nome di dominio e un indirizzo IP, se ne ricordano (almeno per un certo periodo) e non passano il loro tempo a interrogare all'organismo regolatore.

Per dirlo in maniera semplice, immaginate i nomi di domini come dei diminutivi. Se uno dei vostri amici si chiama "Giuseppe-Maria di Santa Severina" forse lo chiamano "Peppino". Quando una nuova persona si aggiunge alla cerchia di amici, non sa che "Peppino" è "Giuseppe-Maria di Santa Severina". Ma una volta detto, se ne ricorda più facilmente.

Inoltre, "Peppino" può avere diversi diminutivi, per esempio "Pino". Di nuovo, la vostra cerchia di amici capirà che "Peppino" e "Pino" si riferiscono alla stessa persona. Perché gli uni utilizzeranno "Peppino" e gli altri" Pino"? Non c’è una regola precisa. Lo stesso vale per i nomi di dominio. www.TuoNomeDiSito.com è valido quanto www.TuoAltroNomeDiSito.com e lo desiderate, potete decidere che entrambi corrispondono al vostro sito!

In realtà, siccome qualsiasi servizio ha un prezzo, bisogna pagare ogni anno il diritto di conservare un nome di dominio. Quindi attenzione prima di farsi prendere dalla smania dei domini! Scegliete con cura; un nome di dominio generalmente è ampiamente sufficiente. Il caso più frequente, che giustifica il possesso di due domini, si verifica quando la vostra marca è famosa, ma relativamente lunga come, per esempio, "I Fiori del Mare". Naturalmente alcuni dei vostri clienti digiteranno naturalmente www.IFioriDelMare.com ma, bisogna ammettere che è abbastanza fastidioso e che se avete la fortuna di avere disponibile www.fiori.com, varrebbe sicuramente la pena di possederne due.
 
 Che cosa include il mio abbonamento di base Oxatis?
Quando create il vostro sito presso Oxatis, vi lasciamo scegliere il nome del sito (non ci possono essere due siti Oxatis che utilizzano lo stesso nome), per esempio "fiori". Immediatamente vi attribuiamo quello che si chiama un nome di sotto-dominio, www.fiori.oxatis.com. Questo nome di sotto-dominio è incluso nel prezzo della nostra prestazione di base, non c’è nessuna spesa aggiuntiva da pagare. Potete conservarlo per tutto il tempo in cui utilizzate il nostro servizio.

Quando il vostro sito sarà, per così dire, "maturo", sarà sicuramente il momento di decidere di comprare il vostro proprio nome di dominio. Pertanto andate sul vostro sito di amministrazione e scegliete l'opzione Account | Nomi di dominio. Tale modulo vi consente di cercare un nome di dominio disponibile, di prenotarlo e di connetterlo al vostro sito Oxatis.
 
 In definitiva, come accedere al mio sito?
Naturalmente il vostro sito è sempre accessibile per TuoSito.oxatis.com prima, durante e dopo la sua connessione al nome di dominio TuoNomeDiDominio.com.

Infine, potete collegare diversi nomi di dominio allo stesso sito.

Per esempio TuoNomeDiDominio.com e Tuo-Nome-Di-Dominio.com possono entrambi dirigere su TuoSito.oxatis.com.  
 
 Tappa 1 - In quale situazione vi trovate rispetto ai domini?

    1) Non possedete un dominio e desiderate acquistarne uno per il vostro sito Oxatis. Andate alla Tappa 2.

    2) Possedete un nome di dominio e desiderate farlo funzionare con il vostro sito Oxatis. Andate alla Tappa 6.  
 
 Tappa 2 - Desiderate acquistare un nome di dominio

    1) Desiderate acquistare un dominio con un’estensione universale del tipo ".com", ".net" ou ".org". Andate alla Tappa 3.

    2) Desiderate comprare un dominio con un’estensione ".it" hai bisogno di connessioni speciali. Andate alla Tappa 4.

    3) Desiderate comprare un dominio con un’estensione specifica di un paese ".fr", ". es", ecc. Andate alla Tappa 5.  
 
 Tappa 3 - Desiderate comprare un dominio .com, .net oppure .org
Oxatis vi offre la possibilità di comprare questo tipo di dominio per il vostro sito in maniera molto semplice. Ricordate che l'acquisto di un dominio tramite Oxatis vi garantisce un’installazione sui nostri server DNS e sul nostro database. Potrete creare e gestire molto facilmente, anche in seguito, degli indirizzi di posta elettronica associati al vostro dominio. Dopo l’acquisto del dominio, Oxatis si occuperà della gestione del tuo dominio e ve lo notificherà al momento del rinnovo. Inoltre se in seguito desiderate recuperare il controllo su questo dominio, sarà possibile in modo molto semplice. Vi basterà inviarci una richiesta scritta (vedi allegato C) e sbloccheremo immediatamente il vostro dominio.

Registrare il vostro dominio con Oxatis è la migliore soluzione perché avrete un solo referente per il vostro sito, il vostro dominio e la vostra posta elettronica.

Con Oxatis, potete registrare un dominio per una oppure diverse annualità. Prenotando su diversi anni, vi assicurate che, qualunque cosa succeda, il vostro nome di dominio non potrà essere indebitamente recuperato da un terzo (se dimenticate, per esempio, di rispondere alle nostre email di rinnovo) e nello stesso tempo beneficiate di tariffe decrescenti.

Troverete maggiori consigli sulla scelta del dominio nell’allegato B.

Per accedere alla pagina di acquisizione e di gestione dei nomi di dominio, utilizzate il menu "Account \ Nomi di dominio" dall'amministrazione del vostro sito. Su questa pagina, nella sezione "Modulo di ricerca", cercate la disponibilità del vostro nome di dominio e, se è disponibile, prenotatelo.

Se comprate il vostro dominio presso Oxatis, potete evitare di leggere ancora questa pagina perché tutto il resto non vi riguarda più.

Se non desiderate comprare il vostro nome di dominio presso Oxatis, nessun problema. Nessuno vi impedisce di scegliere un altro fornitore. In tal caso bisognerà semplicemente collegare il vostro dominio "esterno" al vostro sito. È importante capire che se cambiate semplicemente i DNS del vostro dominio per arrivare "a Oxatis", le chiamate arriveranno naturalmente sui nostri server, ma non saranno collegate a nessuno delle migliaia di siti ospitati sui nostri server.

Questa è la ragione per cui bisognerà seguire la procedura descritta nella tappa 6. Inoltre, ricordate che, per ogni problema riscontrato, dovrete relazionarvi con due fornitori di servizi diversi (Oxatis e il fornitore del vostro dominio) e l'esperienza ci ha dimostrato che molti fornitori esterni non assumono le proprie responsabilità di fronte ai problemi tecnici (ogni sforzo di assistenza tecnica costa, quindi non meravigliatevi dei prezzi). Ponderate bene i pro e i contro prima di prendere la vostra decisione. Oxatis non crea il suo fatturato sulla vendita dei nomi di dominio e i nostri prezzi sono il riflesso non del prezzo di acquisto, ma del prezzo di acquisto e dei servizi di assistenza tecnica associati. L'impressione di pagare meno si ritorce quasi sempre contro i clienti che fanno questa scelta e non è raro che ci domandino poi di recuperare la gestione dei loro nomi di dominio tramite un trasferimento che rappresenta una seconda fatturazione specifica (30 euro IVA esclusa con 1 anno di estensione della validità del dominio compreso nel prezzo).  
 
 Tappa 4 - Desiderate acquistare un nome di dominio con un’estensione .it
Oxatis non commercializza dei domini con questa estensione.

Ricordate che l'estensione ".it" in definitiva non è un riferimento in termini di visibilità e il ".com" possiamo dire che resta la Rolls-Royce del nome di dominio.

Se potete scegliere o se pensate di impegnarvi per sviluppare la vostra attività all'estero e quindi avere un sito multilingue, scegliete subito un dominio con un’estensione universale del tipo ".com".

Se volete assolutamente acquistare un nome di dominio in .it potete farlo presso un provider italiano a vostra scelta.

Dopo l'acquisto del vostro dominio ".it", bisognerà connetterlo ai nostri server e questa operazione manuale è fatturata 30 Euro IVA esclusa da parte di Oxatis. L'operazione consiste nella configurazione dei nostri DNS per passare un certo numero di test imposti dalle norme che regolano il settore e le autorità di vigilanza (le cosiddette Zone Check) e costituisce l'oggetto della tappa 6.

Quando sarete proprietari di un nome di dominio ".it", passate alla tappa 6.  
 
 Tappa 5 - Desiderate acquistare un nome di dominio con un’estensione specifica (.eu, .es, .be, .ch, .co.uk, o qualsiasi altra estensione regolata)
Cominciate con il comprare il vostro nome di dominio presso il fornitore di vostra scelta.

Una volta diventato proprietario del nome di dominio, passate alla Tappa 6.  
 
 Tappa 6 – Avete già un nome di dominio
    1) Desiderate conservare i vostri indirizzi email tipo Mio.Nome@MioDominio.com presso il vostro fornitore di dominio che è anche il vostro fornitore di posta elettronica oppure volete temporaneamente e immediatamente collegare il vostro dominio al vostro sito Oxatis pur accettando qualche inconveniente, seguite i consigli della Tappa 7.

    2) Desiderate conservare il vostro attuale provider di nome di dominio e volete collegare nel miglior modo possibile il vostro dominio al vostro sito Oxatis, seguite i consigli della Tappa 8.

    3) Non volete avere diversi fornitori e desiderate non soltanto collegare il vostro nome di dominio al vostro sito Oxatis, ma anche che Oxatis diventi il gestore del vostro dominio, seguite i consigli della Tappa 9.  
 
 Tappa 7 - Ridirezione detta "invisibile"
Nota: le soluzioni descritte qui di seguito si applicano a qualunque tipo o estensione del dominio.

Questa soluzione è la più adatta se desiderate ricorrere a un fornitore diverso da Oxatis per gestire la vostra posta elettronica (indirizzo e-mail tipo Mio.Nome@MioDominio.com) in effetti se connettete il vostro dominio presso Oxatis (Vedi la Tappa 8), Oxatis dovrà anche gestire i vostri indirizzi di posta elettronica.

Questa soluzione è interessante anche quando desiderate ridirigere "all’istante" i visitatori che arrivano sul vostro vecchio sito verso il vostro nuovo sito Oxatis. Si tratta di un’opzione che può essere interessante durante una procedura di trasferimento lunga.

Questa soluzione si chiama ridirezione invisibile o visibile solo per i motori di ricerca.

Ci sono diverse soluzioni dette di ridirezione invisibile.

Esistono due metodi molto diffusi per realizzarla: la ridirezione via un FRAME HTML (la più diffusa) o la ridirezione JavaScript.

Sono delle soluzioni accettabili temporaneamente, ma se desiderate veramente valorizzare il vostro dominio, è preferibile decidersi ad effettuare un vero cambiamento dei DNS (Vedi la Tappa 8) .

Analizziamo qualche svantaggio o difetto:
  • Nel caso della redirezione javascript, l'url visualizzata sul navigatore del vostro visitatore sarà http://MioSito.oxatis.com
  • Nel caso della ridirezione tramite FRAME HTML le pagine del vostro sito saranno "incapsulate" nella pagina di ridirezione in maniera che, per esempio, gli acquirenti non vedranno mai i lucchetti di sicurezza tipici delle pagine di pagamento di sicurezza, poiché il browser visualizzerà lo stato del FRAME HTML e non lo stato della pagina che contiene.
  • In entrambi i casi, le statistiche di provenienza saranno false perché una persona che digita www.MioSito.com si ritrova su questa "falsa pagina" che dice al suo browser "alla fine vai su MioSito.Oxatis.com". Sembra che si risolva il problema, perché il visitatore vede la pagina del tuo sito Oxatis esatta, ma quando la pagina MioSito.oxatis.com si apre e che i nostri servers domandano "qual era la precedente chiamata", al posto di rispondere "Google", "Virgilio" o "www.xyz.com" il navigatore gli risponde sistematicamente www.MioSito.com! No fa niente, ma fa perdere quest’informazione importante e che è la base delle statistiche di provenienza.
È importante capire bene questi punti prima di prendere la vostra decisione.

Potete informarvi presso il vostro provider di dominio per sapere se propone come standard una soluzione semplice per la realizzazione di questa ridirezione.

Altrimenti se avete qualche nozione di HTML e se sapete come pubblicare una pagina sul server del vostro provider, potete realizzare questa ridirezione utilizzando il codice qui di seguito. Questo codice deve essere inserito nella pagina HTML predefinita (pagina di avvio) del vostro sito.

Esempio di pagina HTML di ridirezione tramite l’uso di un FRAME:
<HTML>
<HEAD>
<META http-equiv="Content-Type" Content="text/html; charset=ISO-8859-1">
<TITLE> Il titolo del tuo sito</TITLE>
</HEAD>
<FRAMESET ROWS="100%">
<FRAME src="http://MioSito.oxatis.com" frameborder="0">
</FRAMESET>
</HTML>

Esempio di pagina HTML di ridirezione con l’uso di Javascript :
<HTML>
<HEAD>
<TITLE> Il titolo del tuo sito</TITLE>
</HEAD>
<BODY>
<SCRIPT language="javascript">
window.location = "http://MioSito.oxatis.com";
</SCRIPT>
</BODY>
</HTML>
 
 
 Tappa 8 - Connessione per modifica dei DNS primario e secondario presso il vostro attuale fornitore di dominio
Qui di seguito troverete delle informazioni molto importanti che vi invitiamo a leggere, se possedete già un nome di dominio (qualunque sia la sua estensione!) e se desiderate utilizzarlo sul vostro sito Oxatis.

Tecnicamente questa soluzione è sicuramente migliore della soluzione di redirezione. Non presenta difetti tecnici. Continua a gestire il vostro dominio presso il vostro fornitore di dominio e Oxatis gestisce il vostro sito e la vostra posta elettronica.

MOLTO IMPORTANTE: se utilizzate già il vostro nome di dominio con degli indirizzi di posta elettronica (come, per esempio: info@MioDominio.com), è indispensabile capire che, se decidete di cambiare gli indirizzi dei server DNS associati al vostro dominio, gli indirizzi di posta elettronica non funzioneranno più perché il dominio verrà gestito dai nostri server. Bisogna, quindi, creare di nuovo gli indirizzi di posta elettronica sui nostri server PRIMA di cambiare i DNS del vostro nome di dominio.

Ecco la procedura da seguire per effettuare un corretto cambiamento dei DNS, senza perdere traffico o messaggi elettronici.

    1) Sull'amministrazione de vostro sito, utilizzate il menu "Account \ Nomi di dominio". In questa pagina nella sezione "Connessione e trasferimento di nomi di domini", cliccate sul pulsante arancione "Connetti o trasferisci un nome di dominio". Selezionate come azione "Conettere un dominio", precisate con cura il nome del dominio da collegare e confermate la richiesta. Questa configurazione dei nostri server e del nostro database è fatturato 30 euro IVA esclusa e verrà addebitata utilizzando le proprietà di pagamento associate al vostro account.

    2) Una volta effettuata l'installazione da parte dei tecnici Oxatis, riceverete una fattura che vi indica che l'operazione è terminata.

    3) In questo momento e se necessario, utilizzate l'amministrazione del vostro sito Oxatis per creare di nuovo il o gli indirizzi di posta elettronica che utilizzate già con il vostro dominio. Questa pagina è accessibile tramite il menu "Account \ Indirizzi email". Troverete su questa pagina le condizioni tariffarie e le condizioni di utilizzo del nostro servizio di posta elettronica.

    4) Una volta realizzate queste operazione, tutto è operativo per quanto riguarda Oxatis.

  Ora occorre cambiare i DNS del vostro nome di dominio.

Nota: la maggioranza dei fornitori di dominio universale (.com, .net, .org, .it) forniscono un pannello di controllo on line che vi consente di cambiare da soli i DNS del vostro nome di dominio. Contattate il vostro provider per saperne di più a tal proposito.

Altrimenti (spesso per i domini con un’estensione ".it"), contattate il vostro fornitore direttamente tramite email o telefono e richiedete una modifica dei DNS primario e secondario fornendo i DNS giusti in funzione dell'estensione del vostro dominio:

Per un nome di dominio che ha un’estensione (.com, .net, .org, ch., o .co uk.), bisogna utilizzare:
DNS PRIMARIO : dns1.oxatis.com (per informazione, l'indirizzo IP è: 91.224.162.203)
DNS SECONDARIO : dns2.oxatis.com (per informazione, l'indirizzo IP è: 91.224.162.204)

Per un nome di dominio con un'estensione ".it", bisogna OBBLIGATORIAMENTE utilizzare :
DNS PRIMARIO : dns1.oxatis-fr.com (per informazione, l'indirizzo IP è: 91.224.162.203)
DNS SECONDARIO : dns2.oxatis-fr.com (per informazione, l'indirizzo IP è: 91.224.162.204)
Indicate anche al vostro provider che il vostro dominio è correttamente configurato su questi DNS e che supera il test della Zona Check dell'AFNIC.

    5) Una volta che voi o il vostro provider avete effettuato le modifiche DNS necessarie, bisogna contare circa 48 - 72 ore perché il nuovo indirizzo del vostro sito si propaghi su Internet. Questa operazione è totalmente automatica e la sua durata è indipendente dalla nostra buona volontà e da quella del vostro provider. Si tratta di fare sapere ai server DNS del mondo intero che il vostro nome di dominio è adesso ricollegato a un nuovo indirizzo fisico. In effetti, i server DNS utilizzano un cache che varia dai 10 minuti alle 24 ore per ogni richiesta (per ottimizzare il loro tempo di risposta). Siccome i server DNS sono a cascata gli uni dopo gli altri, occorre un certo tempo di replica e di propagazione!

ATTENZIONE: se utilizzate degli indirizzi di posta elettronica con il vostro dominio prima di ridirigerli su Oxatis, non dimenticate di verificare bene le caselle di posta presso Oxatis e presso il vostro provider durante questo periodo di transizione per essere certi di non perdere dei messaggi. In particolare è il momento di riconfigurare il vostro Outlook o il vostro software di posta elettronica menzionando mail.oxatis.com per il POP3 e lo SMTP.

NOTA: se il vostro provider si rifiuta di modificare i vostri DNS, o se desiderate conservare il vostro provider attuale come gestore dei vostri indirizzi di posta elettronica, o se desiderate rapidamente ridirigere il vostro dominio, aspettando la fine delle operazioni di propagazione di DNS, seguite la Tappa 7.  
 
 Tappa 9 - Desiderate trasferire la gestione del vostro nome di dominio presso Oxatis
Se possedete già un nome di dominio acquistato presso un altro fornitore e adesso desiderate avere Oxatis come unico interlocutore, potete effettuare un trasferimento di nome di dominio.

Il trasferimento significa che Oxatis diventa il nuovo gestore tecnico e amministrativo del dominio e il responsabile del suo rinnovo. Alla fine del trasferimento, non avrete più contatti con il fornitore che vi aveva inizialmente venduto il dominio.

NOTE:
  • La procedura di trasferimento verso Oxatis si applica unicamente ai domini in ".com", ".net", ".org", ".biz" , ma non alle estensioni locali dei paesi (come ".it, .fr", ".es", ecc.)
  • È impossibile trasferire un nome di dominio durante i 60 giorni successivi al proprio acquisto. Se avete comprato il vostro dominio "la settimana scorsa" e volete utilizzarlo sul vostro sito Oxatis, utilizzate il metodo descritto nella tappa 8, poi, alla scadenza dei 60 giorni, utilizzate il metodo descritto in questa tappa
Il primo vantaggio del trasferimento risiede nel suo costo molto conveniente: pagate 30 euro IVA esclusa per l'istallazione del vostro nome di dominio sui nostri server e inoltre beneficiate automaticamente di un'estensione del periodo di validità del vostro dominio per un anno. Facendo di Oxatis il vostro unico interlocutore per il dominio e la posta elettronica, semplificate la gestione del vostro sito e Oxatis vi garantisce una prestazione di qualità.

L'altro vantaggio è di centralizzare tutti gli elementi esteriori che si ricollegano al vostro sito con la finalità di facilitare la sua gestione e di evitare le situazioni delicate che possono prodursi moltiplicando gli attori. Se per una ragione o un’altra, siete portati a cambiare indirizzo di posta elettronica e dimenticate di notificarlo al vostro fornitore con il vostro nuovo indirizzo, non potrete ricevere le sue richieste di rinnovo per il vostro dominio. Conosciamo diversi clienti che hanno perso i loro nomi di domini in queste condizioni. Con Oxatis, siccome il vostro indirizzo di posta elettronica è utilizzato per la fatturazione dei servizi, per il vostro monitoraggio degli ordini, ecc. Non c’è quasi alcuna possibilità che il vostro indirizzo attuale non venga aggiornato...

Consultate nell’ allegato A come funziona una procedura di trasferimento del dominio.

    1) In un primo tempo, devote verificare presso il vostro fornitore di dominio che il vostro dominio non sia protetto contro i trasferimenti. Nel caso, contattate il vostro fornitore per eliminare questa restrizione e autorizzare il trasferimento del vostro dominio.

    2) Sull'amministrazione del vostro sito, utilizzate il menu "Account \ Nomi di dominio". In questa pagina nella sezione "Connessione e trasferimento dei nomi di dominio", cliccate sul pulsante arancione "Connetti o trasferisci un nome di dominio". Selezionate come azione "Trasferisci un nome di dominio" precisando con cura il nome del dominio da trasferire e confermate la vostra richiesta. Il trasferimento vi sarà immediatamente fatturato 30 euro IVA esclusa e, se la procedura fallisce, Oxatis rinnoverà la richiesta 3 volte, con il vostro accordo e la vostra partecipazione attiva per sollecitare il vostro fornitore.

    3) Una volta iniziata la procedura, dovete fare attenzione a tutti i messaggi che riceverete sull'indirizzo email utilizzato al momento della registrazione del vostro dominio. In effetti, è su quest’indirizzo che riceverete un messaggio (in inglese) che vi chiede di confermare il trasferimento. Se non padroneggiate l'inglese o se avete un dubbio, rinviate questo messaggio alla nostra assistenza tecnica che vi aiuterà.  
 
 Allegato A - Come funziona una procedura di trasferimento del nome di dominio?
Una procedura di trasferimento di gestione del nome di dominio è una procedura molto precisa gestita a livello mondiale dall'ICANN, gestore di tutti i nomi di dominio (.com, .eu, .net, .org, .biz).

La procedura è automatizzata. Non è possibile fare altro che seguirla. Non è possibile fermarla, non ci sono persone da contattare, ecc.

La procedura coinvolge 3 soggetti: il proprietario (voi), il precedente gestore (il vostro fornitore attuale) e il nuovo gestore (Oxatis).

Il principio è che il nuovo fornitore domanderà al precedente di autorizzare il trasferimento del dominio. Chiaramente immaginate che, per delle evidenti ragioni di protezione, la risposta predefinita è negativa! Altrimenti chiunque "ruberebbe" il nome di dominio del suo concorrente semplicemente facendone richiesta! Peggio, in maniera predefinita il vostro dominio è il cosiddetto "Registrar lock", cioé che è bloccato presso il vostro fornitore attuale in maniera che dei furbetti non utilizzino dei robots per richiedere dei trasferimenti tutto il giorno fino a quando "qualcuno risponde si". Quando un dominio è bloccato, le email di richiesta di trasferimento non sono nemmeno inviate verso i proprietari e gestori. Se al momento di una domanda di trasferimento "non succede nulla", potete essere certi che è qui che risiede la causa.

Se avete accesso alla gestione del vostro dominio presso il vostro fornitore attuale, dovete accedere e sbloccare il dominio. Altrimenti consultate nell’ allegato C il testo della lettera che dovete far pervenire. Inviate una lettera perché in questo caso un'email non serve a NULLA!

Una volta sbloccato il dominio, appena la procedura di trasferimento è iniziata dal nuovo fornitore (Oxatis), i proprietari e gestori del dominio riceveranno una mail di conferma di autorizzazione. Se nessuno conferma, il dominio non è trasferito.

Anche questo è spesso un punto dolente. Normalmente, in quanto proprietari, dovete essere presenti nell'elenco della casella "proprietario" e la vostra email personale deve essere visibile. In tal caso, potete essere certi di ricevere un'email di richiesta di trasferimento e potrete autorizzare il trasferimento. Altrimenti dipende dalla volontà del vostro fornitore attuale e bisogna diffidare come la peste degli indirizzi "riempi-tutto" che utilizzano alcuni fornitori come webmaster@fornitore.com che in generale nessuno legge.

Un ciclo di trasferimento richiede 8 giorni cioé 8 giorni dopo la richiesta del nuovo fornitore, l'ICANN chiude il trasferimento e segnala questa chiusura al nuovo fornitore. Quando la chiusura è negativa, significa che il vostro precedente fornitore non ha confermato la richiesta e che non erevate presenti nell'elenco dei contatti email del dominio per poterla confermare voi stessi. In tal caso, siate più decisi e spedite una lettera molto più "severa" al vostro precedente fornitore.

Ricordate che il nuovo fornitore (Oxatis) non può far nulla per sbloccare la situazione. Per analogia pensate alla seguente situazione. Aprite un conto in una nuova banca. Domandate alla precedente di trasferire i vostri valori alla nuova. Se la precedente banca non fa nulla, la nuova non può fare assolutamente nulla.

Prima di richiedere un trasferimento del vostro dominio, devote verificare che non sia bloccato (Registrar Lock) e che siate presenti fra i contatti. Infine è sempre preferibile spedire immediatamente una lettera raccomandata come quella proposta nell’allegato C.  
 
 Allegato B - Come scegliere un nome di dominio?
Potete prenotare dei nomi di dominio di una lunghezza massima di 67 caratteri (tenendo conto di .com, .eu, .org oppure .net). Potete anche prenotare dei nomi di dominio che comprendano diverse parole chiave importanti e interessanti come: Profumi-Toscana.com o ProfumiESaponiDiToscana.com, per esempio, oppure molto più lunghi. L'uso di parole chiave nel nome di dominio può aiutare per il posizionamento nei motori di ricerca, ma non bisogna comunque attendersi dei miracoli.

Se desiderate comprare dei nomi di domini particolari, seguite alcuni consigli:

Se desiderate comprare un nome di dominio che comprende diverse parole, scegliete piuttosto la denominazione che separa i termini mediante un trattino. Per essere più chiari, utilizzate Profumi-Toscana.com piuttosto che ProfumiToscana.com. In effetti, il trattino è considerato come un separatore dai motori, il nome di dominio Profumi-Toscana.com verrà trovato dalla ricerca "Profumi Toscana", cosa che non avverrà nel caso di ProfumiToscana.com. Siccome è poco probabile che un internauta digiti la richiesta "ProfumiToscana" (senza spazio) su un motore di ricerca, è più opportuno utilizzare il trattino. Inoltre, dal momento che il titolo del nome di dominio fa parte dei criteri di pertinenza dei motori, è sempre positivo utilizzare delle parole chiave pertinenti!

Al contrario, non è naturale per un internauta che conosce il nome del vostro sito inserire il trattino (difficoltà a localizzarlo sulla tastiera, ambiguità con il trattino in basso, ecc). Insomma, gli internauta preferiscono: ProfumiToscana.com!

Per qualche euro in più all’anno, compratene due !

Non esagerate, però. Una strategia di indicizzazione basata su decine di nomi di dominio che puntano tutti sulla stessa pagina web può essere considerata dai motori come un tentativo di spam. Come sempre, siate ragionevole.  
 
 Allegato C - Modello di lettera di trasferimento di delega di un nome di dominio.
Un nome di dominio è gestito da una società specializzata. Quando volete trasferire la gestione di questo dominio del vostro precedente fornitore verso Oxatis, è importante inviare un fax e una lettera raccomandata prima possibile. Una semplice email o una telefonata non sono sufficienti. È normale che per vostra protezione (bisogna evitare che un concorrente possa appropriarsi di ciò che vi appartiene) il vostro fornitore voglia una prova che è veramente il titolare del dominio che ne richiede il trasferimento.

Ecco il contenuto della lettera che dovete spedire.

Spett.le Ditta,

Il sottoscritto, XXX rappresentante legale della società YYY (nome, indirizzo, Reg. N°, ecc.), proprietario del nome di dominio "XYZ.COM", con la presente autorizza il trasferimento della delega di questo dominio a favore del fornitore di servizi Oxatis

Chiedo, quindi, che sblocchiate il presente nome di dominio e che rispondiate positivamente alla richiesta di trasferimento che Oxatis vi farà pervenire tramite il suo partner ENOM.
 

Aggiungi ai preferiti: http://www.oxatis.com/Help/HelpCenterContent.asp?ActionID=512&TID=1184&MID=13000%7C55581&LangID=4
© 2001-2019 Oxatis. Tutti i diritti riservati.