Gestione di varianti multiple

 Concetti
In generale, quando vendi un articolo, esiste in un'unica referenza e confezione, come nel caso di un CD-Rom, di un libro, di una cassa di 6 bottiglie di vino...

In alcuni casi, è utile poter declinare questo articolo tramite attributi che caratterizzano le diverse versioni / varianti disponibili. Prendiamo, ad esempio, un pantalone. Esisterà forse in diverse taglie e diversi colori. Un divano potrà esistere in diverse larghezze e diverse rifiniture, con eventualmente la possibilità di prezzi diversi per le diverse larghezze o rifiniture.

In altri casi desidererai proporre delle confezioni a prezzi diversi. Per esempio, un vino potrà essere acquistato nel caso di una bottiglia a un tariffa A, di 6 bottiglie a una tariffa B, di 12 bottiglie a una tariffa C, ecc...

 
 Attivazione
L'attivazione dell'opzione "Varianti multiple" ha per obiettivo la possibilità di rispondere ai bisogni di questi casi più complessi.

Ogni articolo può utilizzare due gruppi di attributi multipli. Da un articolo all'altro i gruppi possono avere dei significati diversi. Su un articolo puoi utilizzare il primo attributo / variante per le taglie, il secondo per i colori, su un altro articolo puoi utilizzare soltanto il primo attributo / variante per la rifinitura. Sei libero di scegliere la migliore configurazione.

Per ogni attributo / variante bisognerà, quindi, definirne il nome, per esempio colore, taglia, rifinitura, opzione, ecc. Per ogni attributo / variante potrai anche definire la maniera di visualizzare i valori disponibili. In generale la scelta si orienta verso la lista a scorrimento, ma puoi preferire la scelta multipla che presenta il vantaggio di visualizzare tutto sullo schermo e come inconveniente... di visualizzare molti dati sullo schermo. La scelta spetta a te e può variare da un articolo all'altro e da un attributo all'altro.

Per ogni valore d'attributo / variante bisogna definire 4 informazioni: il testo visualizzato per questo valore d'attributo / variante, il codice prodotto che verrà aggiunto (concatenato) o che sostituirà il codice prodotto principale, il metodo di determinazione di questo codice (concatenazione o sostituzione) e infine il valore aggiunto.
 
 Primo esempio: gestione delle taglie e dei colori.
Prendiamo un articolo che porta il codice "ABC" e venduto 25€ (in questi esempi, tutti i prezzi sono espressi tasse escluse).

Utilizzeremo il primo attributo / variante per gestire le taglie: Nome dell'attributo / variante: "Taglia"

Nota: i codici 1A, 1B, 1C ... sono utilizzati nel testo solo per esprimere l'utilizzazione del valore A, B, C del 1° attributo / variante e per poter facilmente esprimere le scelte di un cliente potenziale e le conseguenze nel comportamento del sito. Tali codici non sono mai utilizzati o visibili sul tuo sito.
Valore Testo visualizzato; Codice Variante Metodo Prezzo IVA esclusa1
1A 90B -90B Concatenare 0€
1B 90C -90C Concatenare 0€
1C 95B -95B Concatenare 0€
E così via.

Utilizziamo il secondo attributo per gestire i colori o le rifiniture. Nome dell'attributo / variante "Colore"
2A Nero -Nero Concatenare 0€
2B Nero ricamato (supplemento 10€) -Nero B Concatenare 10€
2C Bianco -Bianco Concatenare 0€
2D Bianco ricamato (supplément 10€) -Bianco B Concatenare 10€
E via di seguito.

Il cliente ordina l'articolo ABC selezionando gli attributi 1A e 2A, riceverai ABC-90B-Nero per un valore di 25€

Il cliente ordina l'articolo ABC selezionando gli attributi / varianti 1B e 2D, ricevi ABC-90C-Bianco B per un valore di 35€

Nota che questo esempio suppone che tutte le taglie esistono in tutte le rifiniture (tutte gli abbinamenti di valori fra gli attributi 1 e 2 sono possibili). Se non ci si trova nel caso specifico, è necessario allora abbinare la taglia e il colore nello stesso attributo / variante.

Utilizzeremo, allora, il primo attributo / variante per gestire le taglie e i colori simultaneamente: Nome dell'attributo: "Taglia / Colore"
1A 90 B Nero -90B-Nero Concatenare 0€
1B 90 B Bianco -90B-Bianco Concatenare 0€
1C 90 C Nero -90C-Nero Concatenare 0€
1D 90 C Nero ricamato (supplemento 10€) -90C-Nero B Concatenare 10€
1E 90 C Bianco -90C-Bianco Concatenare 0€
1F 90 C Bianco ricamato (supplemento 10€) -90C-BiancoB Concatenare 10€
1G 95 B Nero -95B-Nero Concatenare 0€
1H 95 B Bianco -95B-Bianco Concatenare 0€
E via di seguito.

In questo esempio si vede che le rifiniture ricamate esistono solo per la taglia 90C. La messa in opera è molto semplice, ma la descrizione dell'operazione risulta complessa.
 
 Secondo esempio: gestione delle confezioni.
Prendiamo un articolo con il codice "XYZ" e venduto 1€

Utilizzeremo il primo attributo per gestire la confezione, sapendo che questo prodotto è disponibile al pezzo, in scatole da 100, da 1000 ecc.
1A A il pezzo 1€ -1 Concatenare 0€
1B Scatola di 100, 80€ i 100 cioé 0,8€ pezzo -100 Concatenare 79€
1C In scatola da 1000, 700€ i 1000 cioé 0,70€ pezzi -1000 Concatenare 699€
E così via.

È necessario capire bene il funzionamento del valore aggiunto. Il prezzo iniziale del prodotto è di 1€. Quando il cliente ordina 1B il sistema aggiunge 79€ a 1€ e ottiene il prezzo finale di 80€.

Quando il cliente ordina l'articolo XYZ selezionando gli attributi 1B, ricevi un ordine di un'unità (un pacco da 100) di XYZ-100 per un valore di 80€
 
 Modalità di formazione del codice prodotto
  • Concatenare: quando viene utilizzata la modalità "concatenare", il codice dell'attributo / variante viene concatenato (aggiunto) al codice dell'articolo originale. Nel nostro ultimo esempio, se XYZ è il codice dell'articolo originale, i codici degli articoli ordinati quando il cliente seleziona 1A, 1B e 1C sono, rispettivamente, XYZ-1, XYZ-100 e XYZ-1000.
  • Sostituire: quando viene utilizzata la modalità "Sostituire", il codice dell'attributo / variante sostituisce il codice dell'articolo originale. Attenzione se utilizzi due serie di attributi / varianti, soltanto la modalità "Concatenare può funzionare correttamente perchè consente di determinare la scelta effettuata per ogni serie di variante.
Nota importante: quando si utilizzano le varianti multiple, la gestione delle scorte funziona senza tener conto della variante selezionata. Se si desidera una gestione perfetta delle scorte contemporanea a quella degli attributi / varianti, bisogna inserire un articolo per abbinamento possibile di variante.
 
 La variante "inserimento di un testo"
L'uso della variante "inserimento di un testo" è utile quando un testo deve essere digitato per poter completare l'ordine di un prodotto particolare.

Per esempio, se vendi delle magliette con una stampa personalizzata, l'utente potrà digitare il suo testo. In tal caso, renderai la zona d'inserimento del testo obbligatoria, in maniera da assicurarti che il cliente indicherà il testo da stampare.

Puoi anche utilizzare questo testo per delle istruzioni eventuali e specifiche di un prodotto; in tal caso, lascia la zona di inserimento testo facoltativa.

Quando è possibile, preferisci sempre l'uso più direttivo di una variante con valore multiplo. Per esempio, se decidi di lasciar scegliere ai tuoi clienti se desiderano un pacchetto regalo per un articolo, offri loro quest'opzione in una lista di tipo "selezione", piuttosto che lasciar loro una zona d'inserimento in cui dovrebbero scrivere " fare un pacchetto regalo". Suggerire la o le risposte è sempre una buona idea.

Esistono, invece, dei casi in cui l'uso della variante testo non può essere sostituita son una scelta multipla predeterminata. In questi casi, utilizza l'inserimento del testo appropriato:
  • Zona d'impostazione su una linea (al massimo 100 caratteri).
  • Zona d'impostazione su tre linee (al massimo 150 caratteri).
  • Zona d'impostazione obbligatoria su una linea (al massimo 100 caratteri).
  • Zona d'impostazione obbligatoria su tre linee (al massimo 150 caratteri).
 

Aggiungi ai preferiti: http://www.oxatis.com/Help/HelpCenterContent.asp?ActionID=512&TID=1207&MID=9000%7C55320&LangID=4
© 2001-2019 Oxatis. Tutti i diritti riservati.