Concetti sulla protezione d'accesso

 Riconoscere gli utenti
Quando un visitatore si registra come utente (utilizzando il carrello acquisti o uno degli altri componenti che permettono di aggiungere degli utenti al database), il sistema Oxatis domanda al suo browser o navigatore Internet di registrare un'informazione.

La prossima volta che quest'utente si connetterà con lo stesso computer, è probabile che il sistema lo riconosca automaticamente.

Questo funzionamento risulta molto pratico per il carrello acquisti perché evita al cliente di digitare di nuovo il suo nome, il suo indirizzo... L'unica informazione che non viene svelata è il suo numero di carta di credito!

Se l'utente non viene riconosciuto (l'utente naviga da un altro computer o ha svuotato la cache del suo PC...) e che il sistema ha bisogno di sapere chi è l'attuale utente perché un componente è in accesso protetto, il sistema domanderà l'e-mail dell'utente e la sua password.

Se l'utente non conosce la sua password, gli verrà inviata al suo indirizzo e-mail.
 
 Privilegiare alcuni utenti
La maggior parte dei siti è liberamente accessibile a tutti i visitatori.

Esistono, tuttavia, delle situazioni in cui è utile limitare l'accesso ad alcune parti del sito ad determinate categorie di utenti.
 
 Un esempio
Supponiamo per esempio che tu sia un fabbricante di mobili.

Non desideri vendere mediante il tuo sito Web al pubblico perché consideri che il costo del trasporto dei mobili é troppo elevato oppure perché la gente non è ancora pronta ad acquistare on line, oppure che la concorrenza che ciò potrebbe generare con i tuoi distributori locali perturberebbe in maniera notevole il tuo metodo di vendita.

Insomma, ritieni che il gioco non valga la candela.

Sei cosciente, però, del fatto che il Web è un buon mezzo per i tuoi distributori che desiderano ordinare della merce (nessun problema di pagamento on line, il problema di trasporto è lidentico a quello che si presenta con degli ordini ricevuti via fax...), sai che i visitatori sarebbero felicissimi di vedere i tuoi prodotti on line, ma non desideri pubblicarne i prezzi: Infine desideri mettere on line la lista dei tuoi distributori locali e indicare come per raggiungerli.

  • La prima cosa da fare è d'introdurre il tuo catalogo di prodotti e di servizi: nome, descrizione, prezzo, foto. Presta la maggior precisione e cura de dettagli possibili.
  • In secondo luogo, devi fornire l'accesso al catalogo dei prodotti e dei servizi a tutti i visitatori, precisando al componente catalogo dei prodotti e dei servizi che non desideri pubblicare i prezzi. Eventualmente puoi anche domandare al componente catalogo di raccogliere le domande d'informazioni che riceverai via e-mail e trasmetterai ai tuoi distributori. In questo modo ti costituirai anche un database di possibili clienti a chi potrai in seguito inviare delle newsletter.
  • Il terzo punto consiste nell'inserire nel tuo database utenti i tuoi distributori, i loro indirizzi e-mail, ma anche il loro nome, indirizzo fisico (che servirà nel componente partner). Non dimenticare di attribuire loro una password e di comunicargliela.
  • Il quarto passo consiste nella messa on line del sistema del carrello acquisti, ma proteggendolo e limitandone l'accesso alla categoria degli utenti chiamati " Distributori".
  • L'ultima tappa consiste nel descrivere nel componente partner tutti i tuoi distributori utilizzando un'azione di navigazione sul contatto. Cliccando sul nome o il logo dei tuoi distributori i visitatori scopriranno i loro indirizzi e se hai sottoscritto l'opzione di cartografia estesa, avranno la possibilità di avere una cartina stradale, gli itinerari per rendervisi partendo dal loro domicilio e così via.
 
 E per un'associazione?
Puoi immaginare lo stesso genere di protezione per un club o un'associazione.

Riserverai l'accesso ad una parte del sito ai soli membri del tuo club (chat, registrazione on line...)

 

Aggiungi ai preferiti: http://www.oxatis.com/Help/HelpCenterContent.asp?ActionID=512&TID=1219&MID=6000&LangID=4
© 2001-2019 Oxatis. Tutti i diritti riservati.