Indicizzazione

il vostro sito
 Preambolo
Siamo nel XXI secolo, Internet è diventato "adulto". Il tempo dell'indicizzazione facile e veloce durante il quale i visitatori scoprivano il vostro sito semplicente perché avevate inserito due o tre parole chiavi in un motore di riceca è finito. Questo capitava nel 1995 quando esistevano poche migliaia di siti internet nel mondo. Oggi ne esistono varie centinaia di milioni! L'elemento rassicurante è che nel 1995 gli internauti erano meno di un milione e che oggi invece se ne contano circa un miliardo! Con mille volte più di siti e di visitatori, è evidente che anche l'indicizzazione sia diventata 1000 volte più difficile!

Detto questo, a partire dal momento in cui il contenuto del vostro sito è rilevante, i motori di ricerca gli attribueranno l'attenzione che merita, perché è sul contenuto che focalizzano il loro interesse.

Prima di concentravi sull'indicizzazione dei motori di ricerca, leggete attentamente il capitolo Marketing/Strumenti marketing per capire bene quali sono gli strumenti a vostra disposizione per creare traffico qualificato sul vostro sito, perché si tratta soprattutto di questo!

Leggete molto attentamente le pagine dell'aiuto relative all'indicizzazione perché contengono numerosi consigli che vi aiuteranno a familiarizzare con questo processo sicuramente nuovo per voi, in particolare per conoscere e riconoscere i vari strumenti che avete a disposizione. È indispensabile distinguere quello che è a pagamento da quello che è gratuito, quello che ha un risultato immediato e quello che ha un risultato a lungo termine, un risultato garantito e un risultato aleatorio.

Se il vostro sito e il vostro nome di dominio sono "nuovi", la prima operazione da compiere è far sapere della vostra esistenza e conseguente apertura del vostro negozio online ai motori di ricerca. È quello che chiamiamo "presentare il proprio sito" ai motori di ricerca.

Queste presentazioni sono talvolta gratuite (come Google), altre volte a pagamento. Quando sono presentazioni a pagamento (e non si tratta di pagare la propria presenza in un elenco, come per esempio l'elenco Yahoo!), il fatto di pagare significa semplicemente che il motore di ricerca indicizzerà il vostro sito più velocemente, ma pagare non costituisce in alcun caso una garanzia di posizionamento.

State attenti alle soluzioni che vi indicizzano "presentando il vostro sito a 1000 motori di ricerca dopo un'analisi e un rapporto di valutazione da parte degli esperti a 99 euro!". I miracoli che possono avvenire su Internet non sono maggiori di quelli che possono verificarsi nella vita di tutti i giorni. Quello che ottereste pagando quest'importo è un'expertise "fasulla", creata da un robot che incolla in alcuni paragrafi consigli poco rilevanti e che presenta il vostro sito a numerosi motori di ricerca di terzo ordine che non vi apporteranno nessun traffico qualificato.

Ricordatevi che

   1) presentando il vostro sito gratuitamente sui 2 o 3 motori leader del mercato, avrete coperto il 99,9% delle ricerche senza sborsare un euro,
   2) se le soluzioni miracolo a 99 euro funzionassero, Oxatis ve le avrebbe proposte come partner già da diversi anni!

Se dovete spendere soldi per un'indicizzazione a pagamento, considerate la possibilità di ricorrere a un'expertise sulle parole chiave e sul contenuto delle vostre pagine. Chiedere aiuto per un buon processo d'indicizzazione può ammontare a varie migliaia di euro. Può sembrare illogico? Basti pensare che il motore di ricerca Google tratta centinaia di milioni di richieste al giorno nel mondo, vale a dire probabilmente decine di milioni di richieste ogni giorno per il Web in Italia! La presenza della vostra azienda mediante una pubblicità sull'elenco delle pagine gialle non avrebbe un costo minore (per ottenere lo stesso tasso di visibilità che sui motori di ricerca!). In fin dei conti, si tratta di una questione di budget e di misura visto che ognuno decide di gestire le proprie carte a suo modo!

Se non volete spendere migliaia di euro per un'indicizzazione che porterà i suoi frutti solo a lungo termine, esiste un'ottima soluzione alternativa nei motori di ricerca, ossia le campagne di parole chiave. Per poche decine o centinaia di euro al mese, con un pagamento per clic, potete assicurarvi un'ottima presenza nei motori di ricerca. Un'operazione a minimo costo ma che occore aggiornare regolarmente. In un caso, avete un investimento importante che si ammortizzerà dopo diversi anni, nell'altro un costo più ridotto ma eventualmente ricorrente.

E qual è il ruolo di Oxatis in questo contesto? Oxatis è si comporta un'azienda che, nel mondo reale, vi mette a disposizione un negozio con tutto quello che occorre per il suo funzionamento. Lo spazio, gli impianti, la cassa, i supporti per sistemare le insegne... garantendo la migliore qualità e affidabilità possibili delle forniture e facendo in modo che non dobbiate aver bisogno di ricorrere a specialisti per aprirlo o per continuare a vendere.

Non chiedereste certo a suddetta azienda di garantire le vostre azioni pubblicitarie definendo il vostro messaggio marketing e pubblicitario! Al contrario, vorrete a giusta ragione scegliere le vostre insegne, luci, saracinesche, ecc. Questo è quello che vi apporta Oxatis su Internet.

A questo riguardo, abbiamo dei clienti che "appaiano" nelle prime pagine di Google e altri che non appaiono mai. Questo dipende solo dalla maniera in cui utilizzate i nostri strumenti e dal contenuto del vostro sito.
 
 Definizioni: motori di ricerca, elenchi e sistemi di campagne di parole chiave
I motori di ricerca sono database che indicizzano milioni di pagine Internet cercando di classificarle più o meno automaticamente. Scoprono l'esistenza di una pagina o di un sito Internet o perché un sito già indicizzato nel database del motore possiede un link verso un nuovo sito oppure perché l'amministratore di questo nuovo sito ha effettuato una presentazione manuale del suo sito al motore per proporgli di visitarlo.

Gli elenchi sono database che possono essere paragonati agli elenchi delle pagine gialle. Farete parte di una rubrica\sotto-rubrica\sotto-sotto-rubrica in base all'organizzazione stabilita dalla società che gestisce l'elenco. Normalmente occorre pagare un abbonamento annuale per essere presente in un elenco. Generalmente, la società visita il vostro sito prima di inserirlo in una rurbica. Alcuni elenchi consentono di inserire un sito web in più rubriche pagando quindi più abbonamenti.

Il sistema di campagne di parole chiave. Sono sistemi che funzionano in parallelo con i motori di ricerca e gli elenchi. Vi permettono di gestire le campagne di parole chiave a libero servizio e con una fatturazione al Costo per clic (CPC), pagate solo quando qualcuno clicca sulla vostra pubblicità. Potete controllare i vostri costi determinando un budget quotidiano o mensile in base all'importo che avete deciso di investire. Il vostro budget può ammontare a 5, 10, 100, 1000€/mese! Pagate solo in funzione dei risultati ottenuti. Grazie alla tariffazione al costo per clic (CPC), pagate solo per i clic sul vostro link commerciale, indipendentemente dal numero di volte che viene mostrato.

Con i sistemi di campagne di parole chiave, il posizionamento ottimale è accessibile a tutti. Si tratta in effetti della combinazione tra il vostro tasso di clic e il vostro CPC che determina il livello di visualizzazione dei vostri annunci: gli annunci migliori vengono visualizzati per primi. Grazie a questo sistema, la concorrenza non potrà più impedirvi di occupare le posizioni migliori sulle pagine dei risultati! Potete modificare i vostri annunci tutte le volte che lo desiderate. Potete scegliere di puntare su vari annunci con un insieme di parole chiave oppure creare varie campagne. La pubblicazione è molto veloce, in generale varia da pochi munti a alcuni giorni.

Fate una distinzione tra:
  • L' indicizzazione nei motori di ricerca che assomiglia alla pubblicità istituzionale.
  • La presenza negli elenchi che sono gli equivalenti elettronici della pagine gialle.
  • Le campagne di parole chiave che si avvicinano di più alle pubblicità commerciali classiche.
 
 Avviso per l'indicizzazione in genere (motori, elenchi, parole chiave)

ATTENZIONE: prima di presentare il vostro sito ai motori di ricerca assicuratevi di:
  • aver aperto il vostro sito al pubblico. Se è chiuso, i robots dei motori di ricerca considereranno non valida la presentazione.
  • aver completato in maniera precisa i campi "Meta Description" e "Meta Keywords" e che siano chiari.
  • strutturare in maniera definita il vostro sito in modo che qualsiasi controllo automatico o manuale da parte dei motori di ricerca non si risolva con la vostra esclusione.
  • avere un nome di dominio. Lavorare con ilmiosito.oxatis.com funzionerà ma è più ragionevole investire sul vostro proprio nome di dominio.
  • terminare la creazione del vostro sito. Invitereste la stampa a visitare i locali vuoti e non rinnovati del vostro nuovo negozio?
  • rispettare i motori di ricerca. Non presentate più volte le stesse informazioni allo stesso motore pensando che questo vi aiuti ad avere un miglior posizionamento. Ricordatevi che l'ascensore non arriva prima se premete il pulsante più volte! Inoltre, i motori di ricerca sono più sofisticati delle ascensori e vi escluderanno in caso di abuso.
  • e per ultimo, essere pazienti. Una buona indicizzazione si costruisce nell'arco di vari mesi.
 
 Yahoo! Google! ecc. sono motori di ricerca, degli elenchi o dei sistemi di campagne di parole chiave?
Difficile rispondere. In generale svolgono varie attività insieme. Ancora una volta ci troviamo davanti a delle affinità con il mondo reale. Quando leggete una rivista, trovate degli articoli originali, dei comunicati stampa che vi sembrano essere uguali in tutte le riviste, pubblicità e articoli pubbliredazionali! La stessa cosa vale per Internet.

Alcuni utilizzano i propri database per l'indicizzazione come, per esempio, Google. Altri "noleggiano" i database di uno specialista. In questo caso, non serve a niente presentare il sito a entrambi perché sarà solo uno a lavorare sull'indicizzazione.

Alcuni siti cominciano mostrando i risultati sponsorizzati. Questi risultati provengono dalle campagne di parole chiave, ma nella stessa lista sono presenti anche i risultati degli elenchi... e altre pagine che appartengono al motore di ricerca o acquistate da un altro motore.

Per aiutarvi in quest'operazione, Oxatis vi propone una lista di link per trovare elenchi, motori di ricerca o sistemi di campagne.
 
 Motori di ricerca
Generalmente, i motori di ricerca tengono conto dell'iscrizione di un URl nel database in maniera immediata. Tuttavia, l'indicizzazione del suo contenuto richiede del tempo: da 1 a 2 settimane per le presentazione a pagamento e da 2 a 6 mesi per le presentazioni gratuite.

I robots dei motori agiscono esattamente come dei navigatori Web: sfogliano le pagine rilevando preziosamente tutte le parole contenute e visitando di volta in volta tutti gli URL presenti. In questo modo, a partire da alcune centinaia di pagine, i robots sono capaci di sfogliare diversi milioni di documenti associati a collegamenti ipertestuali.

Se un sito è momentaneamente non disponibile durante il passaggio dei robots (in corso di costruzione, chiusura al pubblico, guasto o problema di rete), l'indicizzazione viene ritardata.

Quando i robots indicizzano un sito, utilizzano in maniera prioritaria i META tag per costruire il riassunto che appare durante una ricerca su un sito. I META tag sono tag HTML che sono inseriti automaticamente nella pagine del vostro sito dal sistema Oxatis a partire dalle informazioni che voi stessi avete fornito (titolo, descrizione, parole chiave, ecc.) e che indicano ai robots come indicizzare la pagina (valutazione del titolo, delle parole chiave, della descrizione, ecc.).

L'indicizzazione viene realizzata sull'intero testo, questo significa che i robots considerano tutte le parole di una pagina web. In altre parole, durante una ricerca su una parola chiave, i robots rispondono in base al voto che attribuiscono a ogni parola del sito: questo voto tiene conto dei META tag ma anche della posizione della parole nella pagina, della loro frequenza e della lora forma.

In altri termini, è inutile inserire parole chiave che non corrispondono affatto al contenuto del vostro sito e in particolare della vostra home page.
 
 Come viene calcolato il punteggio?
Non siate troppo curiosi. Un grande chef svelerebbe le sue ricette di cucina? Allo stesso modo, ogni motore conserva gelosamente i propri segreti!

Detto questo, possiamo comunque basarci su un po' di logica per capire il loro metodo. Il loro scopo è di fornire il risultato più pertinente all'utente che effettua la sua ricerca.

Il motore deve quindi evitare di proporre all'internauta siti che non corrispondo alle espressioni o alle parole selezionate e di conseguenza non apportano nessuna informazione rilevante nel loro contenuto.

Ricordate che i motori di ricerca sono critici rispetto alle vostre parole chiave. Per ognuna di queste parole, cercheranno di trovare delle correlazioni per essere certi della loro pertinenza. Questa parola chiave è utilizzata nella vostra home page? Più volte in paragrafi diversi? Il vostro nome di dominio contiene questa parola? Il titolo del vostro sito fa riferimento a questa parola ? Utilizzate questa parola nella descrizione del vostro sito?

Visto che il nome di dominio, il titolo e la descrizione sono espresssioni abbastanza brevi, il motore sa bene che non potete "barare" utilizzando parole chiave non rilevanti!

Non serve a nulla fare elenchi chilometrici di parole chiave, la cosa più importante è di essere coerenti nell'insieme del contenuto (parole chiave, titolo, nome di dominio e descrizione).
 
 Con quale frequenza i robots visitano un sito web?
Da una volta ogni quindici giorni a una volta all'anno, dipende ancora dal tipo di presentazione. Se avete pagato, visiteranno il vostro più spesso, verificando se sono state apportate modifiche al contenuto.
 
 Sono passate diverse settimane (o diversi mesi), ma il mio sito non è ancora stato indicizzato. Perché?
Se avete effettuato una presentazione a pagamento, occorre contattare il motore di ricerca interessato. Se avete effettuato una presentazione gratuita e, in base all'ammissibilità da parte del motore di ricerca (attenzione: alcuni motori accettano presentazioni gratuite solo per siti non commerciali), bisogna solo avere pazienza. I motori di ricerca non prendono nessun impegno di scadenza per le presentazioni gratuite.
 
 C'è un modo per essere primi?
Tutto dipende dal contenuto delle vostre pagine. Il calcolo del punteggio è complesso. Il numero di siti che rinviano al vostro negozio online (link preferiti incrociati), la loro popolarità, tutto viene preso in considerazione dai motori di ricerca che, in generale fanno delle classifiche senza interventi manuali.

Per essere primi, è proprio come nella vita reale, occorre essere i migliori, i più efficaci e i più conosciuti.
 
 Come fare per avere la migliore posizione?
Il metodo migliore per ottenre un buon posizionamento è possedere contenuto.

Individuate e focalizzatevi su alcune parole o espressioni chiave - quelle che gli internauti digiternno per accedere alle vostre pagine. Inserite le parole chiave nei titoli, i menu e la home page. Devono essere più presenti delle altre parole e/o espressioni. Un paragrafo d'introduzione con un testo descrittivo che contenga le parole chiave prioritarie" aiuterà il motore di ricerca a creare una migliore sintesi del vostro sito.
 
 Come ottimizzare le parole chiave?
La scelta delle parole chiave è delicata. Di seguito alcuni consigli.

Utilizzate espressioni specifiche che descrivono i vostri prodotti o servizi visto che i concorrenti sono abbastanza forti su alcuni termini generali al punto che vi sarà molto difficile classificarvi rispetto a loro. I visitatori che attirerete saranno più qualificati e qualitativamente più interessanti se effettuano ricerche di termini più specifici.

Date un'occhiata a quello che fa la concorrenza. Fate una ricerca utilizzando le parole chiave suggerite e quando avrete trovato un sito web, visualizzate il suo codice sorgente (Menu: Visualizzazione - Sorgente) e osservate le parole chiave utilizzate nei META tag (cercate il tag META NAME="keywords").

Elaborate un elenco di parole chiave. Consigliamo di utilizzare un file Excel: nella prima colonna inserite le parole chiave e poi create delle colonne per ogni cocorrente. Stabilite le parole chiave più utilizzate e più rilevanti nonché quelle che possono distinguervi.
 
 Come ottimizzare il titolo?
Il titolo è uno degli elementi più importanti per ottimizzare l'indicizzazione. Il titolo è anche l'elemento che i motori utilizzano in generale come titolo nei loro elenchi di risultati di ricerca.

Per soddisfare i criteri della maggior parte dei motori di ricerca, il titolo deve contenere dai 50 agli 80 caratteri.

Consigli per il titolo:
  • Incorporate nel titolo una o due espressioni o parole chiave più importanti ma non vi riducete a un elenco di parole chiave; formulate una frase chiara.
  • Scegliete un titolo efficace che inciti i visitatori a cliccare sul vostro link.
  • Inserite le parole chiave all'inizio del titolo per evitare di troncarle a causa dei limiti di spazio dei motori di ricerca.
 
 Come ottimizzare la descrizione?
Anche la descrizione è un elemento importante. Alcuni motori l'utilizzano nei loro elenchi di risultati di ricerca.

Per soddisfare i criteri della maggior parte dei motori di ricerca, la descrizione deve contenere dai 100 ai 200 caratteri.

Consigli sulla descrizione:
  • Desscrivete il contenuto del vostro sito cercando di incitare i visitatori a cliccare.
  • Inserite le parole chiave principali, soprattutto quelle che avete usato nel titolo e nel contenuto.
  • Inserite le parole chiave principali all'inizio della vostra descrizione per evitare che queste vengano troncate a causa di eventuali restrizioni applicate agli elenchi dai motori di ricerca.
 
 Come ottimizzare il contenuto?
Per ottenere un migliore posizionamento negli elenchi dei risultati dei motori di ricerca, il contenuto della vostra home page è tanto importante quanto il titolo, la descrizione o le parole chiave. Il contenuto è il testo che verrà letto dalle persone che visitano il vostro sito.

I robots di analisi dei motori di ricerca leggono questo contenuto come un qualsiasi visitatore e cercano le parole chiave.

Per ottenere i migliori risultati, la pagina deve contenere almeno 200 parole. Il testo non deve includere solo le vostre parole chiave, ma deve essere scorrevole e comprensibile. Dovete riprendere obbligatoriamente le parole e le espressioni utilizzate nel titolo e nella descrizione.
 
 Come fare affinché il mio sito appaia durante una ricerca con "le mie parole chiave"?
Quando si avvia una ricerca, i motori mettono a confronto le parole contenute nella richiesta da parte dell'utente e le parole contenute nei loro database. Queste parole sono estrapolate dall'INTEGRALITA del vostro sito (parole presenti nei META tag e soprattutto la ricorrenza di parole nelle pagine). La visualizzazione di un sito rispetto a un altro dipende dall'adeguatezza della richiesta relativamente al contenuto della pagina, dal più pertinente al meno pertinente. Detto questo, se il motore di ricerca considera che una parole chiave non è rappresentativa e/o pertinente alla ricerca effettuata, nulla garantisce che il vostro sito "esca fuori" per questa parola chiave che avete scelto di utilizzare.
 
 Gli esperti di ottimizzazione mi consigliano di fare questo o quello, che cosa occorre fare davvero?
Quello che risulta incredibile per gli esperti nel mondo dell'ottimizzazione è il fatto che non esistono criteri precisi per essere un esperto se non autoproclamarsi esperto! Ogni sito è diverso e ciascun contenuto può risultare difficile da ottimizzare e avere un sito di successo non prova in nessun caso l'esistenza di uno o di vari metodi miracolo e che colui che ha ottimizzato il sito sia un esperto o un guru!

Ricordate che lo scopo dei motori di ricerca è di proporre i contenuti migliori ai loro visitatori. Per questo motivo, investono centina di milioni di dollari per creare olgaritmi sicuri e affidabili che smascherano gli "imbroglioni". Riflettendoci bene, a loro volta questi imbroglioni hanno come obiettivo di essere indicizzati nel migliore dei modi anche se il loro sito non ha un contenuto che vale la pena indicizzare davvero! Ma visto i grandi player a cui devono far fronte (Google, Microsoft e altri), questi "imbroglioni" hanno vita dura e breve!

Diffidate di suggerimenti come per esempio "Occorre inserire questo file nella radice affinché il motore lo indicizzi meglio", "occorre aggiungere una parte di script", "occore inserire un file TXT o XML", ecc, ecc. Google e i suoi "colleghi" sono perfettamente capaci di seguire i link del vostro sito come un vero e proprio visitatore. Dopo tutto, il motore di ricerca ideale sarebbe quello che ignora tutti i META ed è capace di indicizzare il vostro sito basandosi unicamente sul contenuto!

Detto questo, esistono veri Esperti o nel senso anglosassone del termine "che possiedono expertise, esperienza".

Se il vostro esperto vi parla del contenuto del vostro sito, vi chiede chi sono i vostri concorrenti, questo significa che ragiona in termini di parole chiave e contenuti e che voi avete trovato senza dubbio qualcuno su cui contare per ottenere un'indicizzazione di successo!
 
>

Aggiungi ai preferiti: http://www.oxatis.com/Help/HelpCenterContent.asp?ActionID=512&TID=1224&MID=7000%7C55578&LangID=4
© 2001-2019 Oxatis. Tutti i diritti riservati.